Il gioco è consentito ai maggiorenni e può creare dipendenza

Home Page > Nations League

Bookmakers
Italiani
Inglesi
Stranieri
Maltesi
Francesi
Austriaci
Virtuali
Live
Casinò
Poker
Quote settimanali
Bonus e quote
Recensioni
Nuove recensioni 2017
Scommesse sportive
Scommesse
Serie A 2017-2018
Serie B 2017-2018
Lega Pro 2017-2018
Coppa Italia 2017-2018
Mondiali 2018
Mondiali 2014
Champions League
Tornei stranieri
Europei di Calcio
Europei di Calcio 2020
Nations League
Coppa America
Coppa Africa
Campionato cinese
Calcio a 5
Olimpiadi
Olimpiadi 2016
US Open
Sei Nazioni
Coppa del Mondo Sci
Formula uno
Proposte 2017
Tipi di Scommesse
Under Over
Pari e Dispari
Goal no Goal
Rigore si / no
Espulsione si / no
Risultato finale 1X2
Doppia chance
Risultato esatto
Testa a testa
Somma goal
Scommesse virtuali
Tipi di scommesse
Rubriche sportive
Il personaggio
The breaking news
The top team
Varie
Directory scommesse
Promozioni
Contatti
 
 
 
 
 

Nations League di calcio

Il Comitato Esecutivo dell'Uefa ha approvato, il quattro Dicembre 2014, il programma della Nations League; un torneo tra le Nazionali di calcio di ogni Paese, appartenente all'Uefa, che assegnerà un trofeo ogni anno dispari. Le 54 Nazionali calcistiche dell'Uefa saranno suddivise in 4 Categorie con promozioni e retrocessioni, rispettando le classifiche Uefa delle Nazioni partecipanti. Questa manifestazione calcistica è paragonata alla Coppa Davis del tennis ed inizierà solo nel 2018. È evidente l'importanza dell'aspetto economico di questa competizione, ma anche il punto di vista sportivo risulta rilevante, in quanto, oltre, all'interesse per la vittoria finale, l'Uefa mette a disposizione dei posti per le qualificazioni agli Europei ed ai Mondiali.


La formula della Nations League

Le Nazioni partecipanti all'Uefa Nations League sono 54 e sono suddivise in 4 Categorie, in base al ranking realizzato.

Categorie
Divisione A
Divisione B
Divisione C
Divisione D

Le Divisioni A e B sono composte da 12 squadre ciascuna. La Divisione C è composta da 14 team. La Divisione D è composta da 16 squadre. Le Divisioni sono ripartite in 4 Gruppi. Solo le 12 squadre che militano nella Divisione A, potranno competere per vincere la Nations League. Ricordiamo che la classifica del ranking europeo 2018 determinerà le posizioni all'interno delle Divisioni. Nelle tabelle sotto indicate, riportiamo la composizione delle 4 Divisioni per l'Uefa Nations League, evidenziando il Gruppo (Girone) di appartenenza ed il numero delle squadre partecipanti. Ogni Divisione è soggetta a promozioni e retrocessioni.


Divisione ASquadre partecipanti
Gruppo 13 squadre
Gruppo 23 squadre
Gruppo 33 squadre
Gruppo 43 squadre

Divisione BSquadre partecipanti
Gruppo 13 squadre
Gruppo 23 squadre
Gruppo 33 squadre
Gruppo 43 squadre

Divisione CSquadre partecipanti
Gruppo 13 squadre
Gruppo 23 squadre
Gruppo 34 squadre
Gruppo 44 squadre

Divisione DSquadre partecipanti
Gruppo 14 squadre
Gruppo 24 squadre
Gruppo 34 squadre
Gruppo 44 squadre

Osservando le tabelle, potrete notare la composizione delle Divisions ed il numero dei team partecipanti. Nella Divisione A e B esistono 4 Gruppi da 3 squadre. La Divisione C ha 2 Gruppi da 3 squadre e 2 Gruppi da 4 team. L'ultima Divisione D è composta, invece, da 4 Gruppi di 4 squadre ciascuno. Per quanto concerne le promozioni, salgono le prime di ogni Gruppo. Per le retrocessioni, scendono le ultime di ogni Gruppo. Nessuna retrocessione per la Divisione D. Le prime dei 4 Gruppi della Divisione A si sfideranno nella parte conclusiva della Final Four. Ricordiamo, nuovamente, che non esistono partite di qualificazione all'Uefa Nations League, ma i Gironi delle Divisioni sono il risultato delle classifiche ottenute dalle Nazionali di calcio dei 54 Paesi partecipanti.


Le squadre dell'Uefa Nations League

SquadraSquadraSquadra
AlbaniaGermaniaNorvegia
AndorraGibilterraPaesi Bassi
ArmeniaGreciaPolonia
AustriaInghilterraPortogallo
AzerbaigianIrlandaRepubblica Ceca
BelgioIrlanda del NordRomania
BielorussiaIslandaRussia
Bosnia ed ErzegovinaIsraeleSan Marino
BulgariaItaliaScozia
CiproKazakistanSerbia
CroaziaLettoniaSlovacchia
DanimarcaLiechtensteinSlovenia
EstoniaLituaniaSpagna
Faer OerLussemburgoSvezia
FinlandiaMacedoniaSvizzera
FranciaMaltaTurchia
GallesMoldaviaUcraina
GeorgiaMontenegroUngheria

Il calendario della Nations League

La fase a Gruppi o a Gironi sarà giocata tra Settembre e Novembre di ogni anno pari; la parte finale (final four) per l'assegnazione del titolo sarà effettuata ogni anno dispari. Questa manifestazione precede, quindi, le competizioni calcistiche degli Europei e dei Mondiali, regalando una chance in più a chi non è riuscito ad ottenere il pass attraverso le classiche qualificazioni. Le prime chance possono essere usufruite per l'Europeo 2020, al quale parteciperanno 24 squadre. All'Europeo andranno immediatamente i primi 2 team di ogni Girone. I rimanenti 4 posti saranno assegnati attraverso i play off, ai quali interverranno le squadre uscenti dalla Nations League. Le prime classificate di ogni Girone delle 4 Divisioni, per un numero totale di 16, avranno la possibilità di partecipare agli Europei 2020. Qualora una squadra fosse già qualificata, sarà ripescata la migliore piazzata. A questo punto verrà sviluppato un calendario con semifinale e finale secche. Per quanto riguarda i biglietti, saranno prenotabili online e saranno distribuiti nelle Nazioni partecipanti alla fase finale. Non esiste nessun albo d'oro della competizione, in quanto la prima edizione dell'Uefa Nations League sarà effettuata nel 2018.


Il format della Nations League

Gli organi federali europei cercano di far diminuire le partite amichevoli e di far aumentare le partite ufficiali. La competizione e l'aspetto tecnico sono al primo punto del progetto Nations League. Le stesse partite di calcio nelle 4 Divisions, promettono sfide più avvincenti e combattute, in quanto si dovrebbero incontrare nazionali di pari spessori tecnici. Non dovremmo più osservare partite tra squadre di livello troppo differente, come è sempre successo. I team che si sfideranno, saranno nazionali di pari o simili valori e, comunque, facente parte dello stesso Girone e con un ranking analogo. Vedremo i risultati di questo format perchè, come è vero che giocheranno tra loro squadre di basso livello, è anche vero che esiste la possibilità che team di alta qualità, come la Spagna, l'Italia e la Germania, possano incontrarsi molto prima della fase finale.


Il commento

Bookmakers-online.org

Quando abbiamo avuto l'ufficialità del programma di questa nuova Competizione sportiva Uefa, abbiamo riflettuto molto sulla necessità tecnica di questa manifestazione e sul suo valore. Ci sono venuti in mente tanti episodi trascorsi negli ultimi 10 anni che molti di noi non ricordano più ed altri che non ne conoscono nemmeno l'esistenza. Tutti gli sport ed, in particolare il calcio, raggruppavano i loro eventi sportivi in determinati giorni della settimana e del mese. Anche l'orario era conforme a tutti. Le partite dei Campionati di calcio erano disputate la Domenica, con inizio alle 14 e 30. Gli incontri europei erano giocati il Mercoledì, alle ore 20 e 30. In seguito, l'Uefa e gli organi federali nazionali hanno voluto raggruppare le partite in più giorni ed in differenti orari, creando anche anticipi e posticipi. In pratica, abbiamo incontri in qualsiasi ora ed in qualsiasi giorno della settimana, permettendo alle televisioni, maggiormente private, di trasmetterle. L'interrogativo che ci poniamo e vi poniamo è questo: la Nations League è una Coppa in più per le TV? Noi crediamo che le televisioni siano uno sponsor importante del calcio e dello sport in generale. Ormai, lo sport è un'industria grandissima e con fatturati immensi. Le persone che lavorano in questo ambiente giocato, scritto e parlato sono tantissime ed è necessario avere gli sponsor per conservare e sviluppare questo mondo. La TV è uno dei maggiori finanziatori dello sport ed è normale, crediamo, che determini le condizioni di alcuni eventi sportivi. L'Uefa, con la Nations League, cercherà quasi di eliminare le partite amichevoli per dare sempre più spazio agli incontri ufficiali. Concedeteci un piccolo commento tecnico anche su questo argomento. Molte amichevoli, agli occhi dei tifosi, sono noiose ed inutili; per gli allenatori o per i tecnici impegnati, invece, sono di grande interesse, in quanto le partite amichevoli consentono di osservare in campo giovani giocatori o di provare determinati schemi. Gli allenatori delle Nazionali richiedono ai dirigenti delle squadre del proprio campionato, la possibilità di avere a disposizione alcuni loro giocatori per stage di almeno 3 giorni o in partite amichevoli per verificare le loro attitudini fisiche e mentali. Secondo il nostro parere, gli stage e gli incontri amichevoli sono basilari per verificare i progressi di ogni giocatore, specialmente se è molto giovane. Siamo, quindi, d'accordo sull'importanza dei nuovi progetti Uefa senza, però, dimenticare la crescita e la formazione sportiva.